Alessandra Micoli
Le stanze della memoria. La città narrata in un ecomuseo
Quaderni CREAM, VI, 2007

antropologia del contemporaneo / 2007

L’articolo si concentra sui meccanismi di rappresentazione del passato cui dà forma la narrazione: un’analisi del ruolo simbolico della narrazione, nell’ottica del narratore, come contesto generatore di storie ed elementi culturali, nell’ottica dell’osservatore, come strumento d’analisi dei miti della nostra cultura.
Le riflessioni sulla narrazione e sul suo valore storico e collettivo sfociano sul piano progettuale, in un’esperienza di ricerca-azione sulla valorizzazione del patrimonio storico locale in corso nel quartiere di Niguarda, a Milano. Tale intervento, teso alla realizzazione di un Ecomuseo Urbano a scala di quartiere, riflette sul significato del processo di patrimonializzazione, costituito proprio dal percorso collettivo di riappropriazione della storia, innescato da una richiesta di contributi narrativi. Dietro ed attraverso ogni “raccontami una storia” si crea un reticolo di narrazioni, reso organico dall’obiettivo di interrogarsi e soffermarsi analiticamente sul valore sociale della memoria e sulle sue modalità di raccolta e restituzione, affinché questa diventi patrimonio sociale condiviso in un contesto caratterizzato da forti mutamenti urbani socio-urbanistici.

 
>>>scarica il testo del contributo (pdf)
>>>torna a Strumenti

>>>torna a News